Stabilizzatore – funzionamento

Home »  Accessori »  Stabilizzatore anti rollio e anti beccheggio »  Stabilizzatore – funzionamento

 

Spaccato di un AL-KO  AKS 3504

Spaccato di un AL-KO
AKS 3504

Il funzionamento dello stabilizzatore è piuttosto semplice quanto geniale, l’azione “frenante” delle oscillazioni avviene per mezzo di ferodi (2 o 4 a seconda del modello e delle sue caratteristiche tecniche) posizionati all’interno del dispositivo di aggancio. Nel momento di aggancio all’auto, tramite una leva, i ferodi vengono premuti contro la sfera del gancio dell’auto e tenuti in posizione in modo che possano compiere al meglio la loro azione frenante. La pressione di contatto dei ferodi in perfetta efficienza può arrivare fino a 330 Nm.

Tutte le caravan nuove di fabbrica che vengono oggi vendute (a parte alcuni modelli più economici) sono dotate di serie fin dall’origine di un adeguato stabilizzatore. Per le caravan che non hanno montato lo stabilizzatore è possibile acquistarlo successivamente. Sia come ricambio che come accessorio aftermarket sono reperibili diversi modelli di stabilizzatori per caravan, il modello più adeguato dovrà essere scelto in base al tipo di telaio montato sulla caravan e al suo peso massimo ammesso.

 

<Precedente Successivo >