Tagged in , , , and posted in News

Con l’entrata in vigore dei Decreti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 211 del 18/5/2018 e n. 214 del 19/5/2017, finalmente aggiungiamo noi, viene colmato l’incredibile vuoto normativo che durava da oltre 15 anni che aveva “dimenticato” e di fatto esentato dal dover sottoporre a revisione periodica i rimorchi delle categorie O1 e O2. (queste due categorie identificano rispettivamente i rimorchi con massa totale a pieno carico fino a 0,75t e fino a 3,5t (3500kg) nei quali rientrano anche le caravan).

Il Decreto Ministeriale 214 del 2017 di fatto abroga i precedenti D.M. 408/98 e 17/2003 e recepisce in toto quanto disposto dalla Direttiva 2014/45/UE emanata per armonizzare e disciplinare in modo omogeneo le revisioni dei veicoli in tutti paesi comunitari.
Le categorie di veicoli contemplati nella Direttiva UE e nel D.M. 214/17 sono le seguenti:

• da L1e a L7e – Ciclomotori, motocicli e quadricicli
• da M1 a M3 – Veicoli per trasporto persone (nella categoria M1 rientrano i veicoli fino a 9 posti incluso il conducente e cioè tutte le automobili e i van; invece alle categorie M2 e M3 appartengono gli autobus.
• da N1 a N3 – Veicoli per trasporto di cose (Autocarri)
• da O1 a O4 – Rimorchi (le categorie di rimorchi omologati con le sigle O1 e O2 sono i rimorchi destinati al trasporto di cose o persone nonché all’alloggiamento di persone (roulotte).
• da T1b a T4b e T5 – Trattori a ruote utilizzati prevalentemente sulle strade pubbliche

Le scadenze da rispettare per la revisione dei veicoli delle categorie “L”, M1, O1, O2 e “T”, sono:
4 anni dopo la prima immatricolazione e successivamente ogni 2 anni.
Praticamente sono confermate le precedenti scadenze per tutti i veicoli e vengono inseriti anche i rimorchi (O1 e O2) che in precedenza non erano contemplati.

Il D.M. 211/17 ribadisce che con l’entrata in vigore del D.M. 214/14 è stata introdotta la revisione per i rimorchi delle categorie O1 e O2 (quelli cioè fino a 3500kg di massa complessiva a pieno carico) stabilendone i criteri e il calendario di esecuzione in virtù dei numerosi veicoli da sottoporre ai controlli.

Nella tabella che segue riportiamo le date previste entro le quali si dovrà procedere alla revisione del proprio rimorchio:

ANNO 2018
Dal 21/05/2018 al 31/12/2018 devono essere sottoposti a revisione i rimorchi O1 e O2 immatricolati fino al 31.12.2000 ad esclusione di quelli già revisionati nel biennio precedente.

ANNO 2019
Rimorchi O1 e O2 immatricolati dal 01/01/2001 al 31/12/2006 e quelli immatricolati prima del 2001 e non revisionati nel biennio precedente

ANNO 2020
Rimorchi O1 e O2 immatricolati dopo il 01/01/2007 e quelli per i quali sono trascorsi 4 anni dalla prima immatricolazione o 24 mesi dall’ultima revisione.

N.B.: Nel 2018 i rimorchi chiamati a revisione, potranno utilizzare la finestra temporale dal 25/05/2018 al 31/12/2018 a prescindere dal mese di immatricolazione.
A partire dall’anno 2019, come previsto dal C.d.S., il termine ultimo di presentazione è il mese di immatricolazione e/o dell’ultima revisione.

La revisione dei rimorchi di qualsiasi categoria non può essere effettuata presso le comuni officine convenzionate MCTC, pertanto ci si deve rivolgere esclusivamente all’ufficio provinciale della MCTC di residenza del proprietario o in alternativa a centri privati autorizzati da MCTC dove è prevista la presenza di un Ispettore MCTC abilitato ad eseguire le revisioni ai veicoli.

Per presentare domanda di revisione alla MCTC, scarica (qui) il modulo TT2100 da compilare e presentare alla MCTC unitamente al bollettino di C/C di cui alla tariffa sotto.

La tariffa della MCTC/Roma per effettuazione della revisione e di € 45,00 da versare mediante bollettino postale sul C/C 9001 (bollettini prestampati reperibili negli uffici postali o presso gli uffici MCTC, più € 22,50 per procedura d’urgenza (facoltativo) da versare mediante bollettino postale sul C/C 551002.
Poiché abbiamo riscontrato personalmente e più volte difformità di procedure e tariffe tra i vari uffici provinciali della MCTC, consigliamo di rivolgersi preventivamente alla MCTC di propria residenza per avere conferma delle procedure, delle tariffe e/o dei numeri di C/C in uso localmente.

Fonte: D.M. 211/2017 – D.M. 214/17 – Direttiva 2014/45/UE – Seiruote.info elaborazione e sintesi dei testi

Leave your Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>