Cenni storici

Targa Rimorchio fino al 1959 – Immagine gentilmente concessa da AISTA

Le targhe di immatricolazione dei rimorchi, dagli anni ‘2o fino al 1959, erano realizzate con metallo e/o materiale plastico che negli anni hanno assunto forme e dimensioni diverse; graficamente erano realizzate con fondo nero e cifre identificative bianche, riportavano la provincia di immatricolazione con numerazione progressiva e, fino al 1932, avevano tutte la dicitura “Rimorchio” posizionata al di sopra delle cifre. Dal ’32 in poi, la stessa dicitura è stata spostata al di sotto delle cifre; in tutte era presente lo stemma ufficiale dello Stato (il fascio littorio prima, la Repubblica Italiana poi). Di forma quadrata, delle stesse dimensioni delle targhe dei veicoli, fino al 1959 erano posizionate nella parte posteriore del rimorchio.

Targa Rimorchio 1959-’85 – Immagine gentilmente concessa da A.I.S.T.A.

Dal 1959 al 1985, cambiarono radicalmente, forma e dimensioni erano identiche a quelle della targa anteriore delle vetture, con l’aggiunta della dicitura “Rimorchio” sopra le cirfre ed erano posizionate sul fianco del rimorchio. Sul retro, venne introdotta la targa ripetitrice del veicolo trainante, identica a quella dei veicoli (anche in forma  e dimensione) con l’aggiunta di una piccola “R” sopra al marchio della Repubblica Italiana.

Targa Rimorchio dal 1985 – Immagine gentilmente concessa da AISTA

 Nel periodo tra gli anni 1985-1994, fu introdotta una nuova targa, realizzata in metallo con fondo bianco riflettente e cifre di identificazione nere, più grande delle precedenti e molto simile alle targhe che conosciamo oggi. La numerazione era realizzata ancora su base provinciale e la parola “RIMORCHIO” era stampigliata per esteso, di colore rosso e posta nella parte superiore. La sua posizione rimase sul lato destro del rimorchio.

A partire dal 1994 la numerazione viene realizzata su base nazionale, composta da due lettere seguite da cinque numeri e divise dallo stemma della Repubblica Italiana. E’ la targa attuale, deve essere posizionata sul lato posteriore del rimorchio e per tutti i rimorchi immatricolati fino al 20 Febbraio 2013 è fatto obbligo il suo abbinamento alla targa ripetitrice.

Targa ripetitrice che ha avuto anch’essa una sua evoluzione dal 1959 (anno della sua introduzione) fino al 2013, anno in cui viene soppressa dall’attuazione della legge 120 del 29 Luglio 2010.

Per coloro che volessero approfondire la storia delle targhe, segnaliamo l’associazione A.I.S.T.A. e l’omonimo sito www.aista.it, dove è presente una dettagliata galleria riportante la storia delle targhe italiane, ripetitrici comprese.


<precedente successivo>
Cenni storici 5.00/5 (100.00%) 3 votes

I commenti sono disattivati